SF2H

/SF2H
SF2H2018-09-25T06:33:28+00:00

La guida all’igiene delle mani pubblicata da SF2H nella loro prestigiosa rivista francese sull’igiene negli ospedali mette in evidenza i rischi generati dai dispositivi elettrici per l’asciugatura delle mani

La guida consiglia l’utilizzo di asciugamani in carta monouso come metodo più efficace per asciugare le mani e ridurre al minimo la diffusione di microrganismi

La nuova guida sull’igiene delle mani pubblicata dalla società francese per l’igiene ospedaliera, SF2H, sconsiglia fortemente l’uso di dispositivi elettrici per l’asciugatura delle mani nei bagni degli ospedali e consiglia invece l’utilizzo di asciugamani di carta monouso come metodo più efficace di asciugare le mani e ridurre al minimo la diffusione di microrganismi in seguito all’utilizzo del bagno.

Pubblicato dalla società leader francese per il settore sanitario, lo studio di recente presentazione di SF2H – Hand hygiene and care – choice of products and how to use and promote them costituisce la prima nuova guida in molti anni sull’igiene delle mani.
Lo studio riconosce che una buona igiene delle mani tra i professionisti del settore sanitario è fondamentale nella prevenzione di infezioni e nell’evitare la trasmissione di microrganismi in un ambiente di cure sanitarie. La relazione è stata verificata da 25 esperti nel controllo delle infezioni e microbiologia e verrà ampiamente diffusa dai promotori di un’igiene ottimale per la riduzione della diffusione di microrganismi.

In materia di asciugatura delle mani, la relazione cita la letteratura più recente in materia analizzata da SF2H, inclusi diversi studi condotti dal professor Mark Wilcox MD, esperto microbiologo presso i Leeds Teaching Hospitals e l’Università di Leeds, nel Regno Unito e da Keith Redway dell’Università di Westminster. Questi studi hanno dimostrato che i dispositivi elettrici per l’asciugatura delle mani contaminano con batteri e virus sia l’aria sia le superfici all’interno dei bagni (vedi 1 – 4 sotto)

Parlando della nuova guida, il prof. Frédéric Barbut di UHLIN, Groupe Hospitalier de l’Est Parisien, ha affermato “Questa nuova guida SF2H rispecchia i risultati delle ultime ricerche in materia di igiene delle mani ed è volta a integrare le raccomandazioni pubblicate nel 2009. In risposta a una domanda frequente da parte degli igienisti e alla luce dei recenti studi pubblicati, gli autori della guida sconsigliano l’utilizzo degli asciugatori ad aria calda negli ambienti ospedalieri a causa della contaminazione batterica e virale di aria e superfici.”

SF2H, la società francese per l’igiene ospedaliera, è membro della rete europea per la promozione della prevenzione di infezioni per la sicurezza dei pazienti e della federazione internazionale per il controllo delle infezioni (IFIC). È composta da professionisti attivi nel settore della promozione dell’igiene nel settore sanitario e della sicurezza e della qualità delle cure, della prevenzione delle epidemie e della lotta contro le infezioni associate agli ambienti sanitari. SF2H si occupa inoltre della valutazione della sensibilizzazione rispetto a salute e sicurezza e del riconoscimento e della gestione dei rischi associati alle infezioni nel settore delle cure sanitarie.

L’ultima guida SF2H offre chiare informazioni per i professionisti del settore sanitario di tutta la Francia e oltre,” spiega Fanis Papakostas, presidente di ETS. “Siamo molto lieti che la ricerca dei metodi ottimali di asciugatura delle mani condotta dalle Università di Leeds e Westminster negli ultimi anni sia stata d’aiuto nella redazione di questa guida. I risultati di questi studi hanno implicazioni importanti per la scelta del metodo di asciugatura delle mani nei bagni degli ospedali, dove la limitazione della diffusione di microrganismi è di fondamentale importanza a causa della maggiore predisposizione dei pazienti alle infezioni e alla maggiore prevalenza di patogeni potenziali e/o resistenti alle sostanze antimicrobiche”.

1. Confronto microbiologico dei metodi di asciugatura delle mani: il potenziale di contaminazione dell’ambiente, dell’utente e degli gli astanti. E.L. Best,1 P. Parnell,1 M.H. Wilcox 1,2 – Microbiology Department, Old Medical School, Leeds General Infirmary, Leeds Teaching Hospitals NHS Trust1 & University of Leeds,2 Leeds LS1 3EX, UK. Journal Hospital Infection 2014; 88:199-206. Vedi anche la pagina in italiano: Confronto microbiologico dei metodi di asciugatura delle mani 

2. “Confronto tra diversi metodi per asciugare le mani: il potenziale di dispersione dei microbi per via aerea e di contaminazione“ and is authored by Keith Redway (Department of Biomedical Sciences, Faculty of Science and Technology, University of Westminster, London, UK) and by E.L. Best (Microbiology Department, Old Medical School, Leeds General Infirmary, Leeds Teaching Hospitals NHS Trust, Leeds UK). Journal Hospital Infection 2015;89:215-217.  Vedi anche la pagina in Italiano: Confronto tra diversi metodi per asciugare le mani: il potenziale di dispersione dei microbi per via aerea e di contaminazione“ 

3. Valutazione del potenziale di dispersione dei virus quando si asciugano le mani: un confronto di tre metodi P.T. Kimmitt and K.F. Redway.  Department of Biomedical Sciences, Faculty of Science and Technology, University of Westminster, London, UK.  Journal of Applied Microbiology 120, 478–486 © 2015 The Society for Applied Microbiology. Vedi anche la pagina in Italiano: Asciugarsi le mani con asciugamani monouso riduce la probabilità di trasmissione dei virus

4. Studio Pilota per determinare se i livelli di contaminazione microbica nei bagni ospedalieri sono associati con il metodo di asciugatura delle mani adottato, M.H. Wilcox Correspondence information about the author M.H. Wilcox, E.L. Best P. Parnell    Microbiology, Leeds Teaching Hospitals NHS Trust & University of Leeds, Leeds, UK Journal of Hospital infection 2017; 97 200-2003.  Vedi anche la pagina (in inglese): Pilot Study

Questa pagina è disponibile anche in: Inglese Francese Tedesco Polacco Spagnolo